Ultra Music Festival cambia location, Virginia Key è la nuova casa

E’ finita la lunga battaglia che da alcuni mesi ha devastato migliaia di fan del festival di musica elettronica più importante al mondo. Ultra Music Festival di Miami.

Il comune di Miami aveva declinato il contratto che prevedeva la realizzazione del festival al Bayront Park, evento che si è svolto li dal 2001 al 2005 e dal 2012 al 2018. I motivi i più assurdi e disparati hanno buttato giù anni ed anni di ciò che ha reso questo festival il #1 al mondo per importanza nel mondo della musica elettronica, un vero e proprio punto di riferimento per la Miami Music Week e per l’industria discografica.

I rumor sulla nuova location da subito hanno preoccupato un pò tutti: dal circuito daytona, distante oltre 400 km, al Museum Park distante poche centinaia di metri dal Bayfront Park, poi la svolta: Virginia Key e il Miami Marine Stadium fino al 15 Novembre, giorno in cui la commissione si è riunita ed ha votato a favore di quest’ultima location. 

Ultra Music Festival 2019 resterà a Miami, spostandosi dal celebre Bayfront Park al Miami Marine Stadium di Virginia Key. Uno spostamento logistico di soli 8 km che causerà non poche difficoltà specie a chi come noi aveva già prenotato un hotel a Miami Beach o a chi dovrà spostarsi verso il festival vista l’unica via di uscita/entrata all’isola di Virginia Key (l’organizazzione ha fatto sapere che investirà molti soldi nella mobilità, col fine di causare meno disagi possibili ai partecipanti del festival e alla viabilità). Ma ci sono anche dei lati positivi, la nuova location è completamente sul mare trovandosi su una porzione dell’isola Virginia Key, è un luogo già utilizzato in passato per grandi festival e manifestazioni acquatiche, la zona è inoltre lontana dal centro abitato, quindi questo permetterà un prolungarsi dell’evento fino alle 2 del mattino (fin ora l’orario massimo raggiunto è stata la mezzanotte) ed è molto più grande del BayfrontPark permettendo un maggior numero di partecipanti al festival ed una gestione diversa dei vari Stages, compreso il mainstage che seppur molto grande poteva contenere un numero limitato di persone. Restano alcune domande: che fine faranno gli storici stages come la MegaStructure, il WorldWide e L’anfiteatro con loro i famosi format come ASOT e Carl Cox and Friends, tratti all’interno?

Insomma, Ultra Music Festival si appresta a vivere una nuovissima avventura in nuova location tutta da scoprire. Resta un pò il magone nei cuori di chi come noi ha vissuto l’Ultra nella sua vera casa, il Bayfront, ma siamo veramente curiosi di conoscere cosa ci sarà di nuovo e spettacolare nell’edizione 2019. Come sempre cercheremo di aggiornarvi in tempo reale su tutto ciò che concerne il festival, lineup e foto e video esclusive e vi documenteremo il festival in prima persona direttamente da Miami. Ci vediamo li!

Comments