#Release | Matt Strike – Worldwide [Intervista]

Qualche settimana fa ho ricevuto una promo mail con questo disco. Sarò sincero, sconoscevo Matt Strike, ma per dover di cronaca ho aperto la mail e mandato in play il disco. La prima impressione è stata subito: “Oh no, un altro disco dal beat lento, uguale a tutti gli altri”. Ma, mi sono dovuto ricredere:

Worldwide è una traccia veramente particolare, un beat lento in crescendo accompagnato da una voce terribilmente profonda e catchy ed un giro armonico al passo coi tempi ma con un surplus. Sembra quasi di ascoltare KSHMR, ma in realtà è il sound nuovo e fresco di Matt Strike. Un disco che mi ha stupito in positivo, pollicione in alto.

Vi consiglio vivamente l’ascolto, sarete voi stessi ad entusiasmarvi e a voler sapere di più sul progetto Matt Strike. Sotto al player trovate l’intervista esclusiva per TribEaters – #THELAB.

Release Date: 19 Gennaio 2017 » Armada / The Bearded ManiTunes

Parlaci di te e del progetto Matt Strike

Il progetto Matt Strike nasce nei primi mesi del 2016. Il percorso viene inizialmente studiato per emergere nel mondo della Progressive house. La mia prima release è un free download chiamato “No More” e viene premierata da Nicky Romero durante il Radioshow della sua label: Protocol Radio. A maggio ho rilasciato il mio primo EP, composto da 2 tracce ed intitolato “Broken Heart”. Dopo l’uscita di “Broken Heart” ho deciso di intraprendere una strada diversa, direzionata verso il mondo musicale predominante in questo momento, ovvero quello della Future-Bass e del Pop. Proprio così è nata “Call Your Name”, punto d’incontro tra le mie prime tracce e ciò che sto sviluppando in questo periodo e viene rilasciata sulla label svedese Bonerizing Records. La release riscosse un buon successo, infatti fu supportata ancora una volta da Nicky Romero, che la inserì anche nella compilation “June’s Finest” di Protocol e dal duo olandese Sick Individuals. Dopodichè ho deciso di integrarmi completamente a questo nuovo genere musicale che era protagonista indiscusso del mercato musicale mondiale, realizzando un remix del brano “Alive” della band italiana Streex e in seguito, Worldwide.

Com’è nata ” Worldwide “

“Worldwide” è nata dalla voglia e dall’ intenzione di produrre qualcosa di nuovo, di fresco e con sonorità attuali. Ho ascoltato molti brani di Illenium, Flume, Major Lazer e Jack Ü  per cercare di coglierne tutte le sfaccettature e i tratti innovativi che avevano in comune. Ho preso inoltre molta ispirazione dal set eseguito da Martin Garrix all’ Ultra Music Festival di Miami su consiglio di uno degli A&R di Protocol di Martin Garrix, tra cui compare come ID In The Name Of Love. Avvicinarsi a questo genere e a questi livelli con la mia produzione è diventato quindi uno dei miei obiettivi principali. Fortunatamente ai primi di settembre The Bearded Man e Armada hanno deciso di prendere la traccia, quindi questo primo esperimento è andato a buon fine e ho già altre release programmate su grandi etichette, ma per ora non posso ancora svelare nulla.

Cosa pensi del panorama musicale attuale e della discesa del bpm?

Il mondo della musica electro-dance è cambiato radicalmente nell’ultimo anno. Ho iniziato a fare il dj e a produrre musica nell’era dei 128 BPM quindi per me il cambiamento di genere non è stato semplice. Va detto però che emergere e fare la differenza tra gli innumerevoli produttori di tracce Big Room, Progressive e Melbourne – Bounce iniziava ad essere molto complicato. Tant’è vero che oggi gli stessi colossi di questi generi come Hardwell, Deorro e Martin Garrix stanno voltando pagina e lo si può notare soprattutto dalle tracce rilasciate sulle loro rispettive etichette. Credo anch’io ci fosse necessità di rinnovare generi musicali nei club e nei festival e soprattutto, proporre sonorità diverse e con ritmi diversi. Ovviamente questo cambio di rotta ha favorito la nascita di nuove superstar come Chainsmokers, Slumberjack, Jonas Blue e Kungs, ma soprattutto da più possibilità a produttori emergenti come me di seguire il loro sogno.

Grazie mille della chiacchierata ragazzi, a presto!

Grazie a te, siamo sempre lieti di scoprire stelle nascenti con questo talento musicale

Comments