Daft Punk, un’ultima volta con RAM 10th Anniversary

Per alcuni l’uscita dell’edizione speciale per il decimo anniversario di Random Access Memories non è effettivamente nulla di speciale o straordinario.

Ma per altri, come il sottoscritto che vi sta scrivendo, ha fatto battere letteralmente il cuore di gioia.

Per chi è un fan sfegatato dei robot, sa bene che l’uscita di questo “Special” album non è qualcosa di ordinario o fatto solo per vendere qualche copia in più di uno degli LP migliori di tutti i tempi, Random Access Memories 10th è molto più di questo. Infatti oltre a svariate Edit molto particolari da lavoro in studio, abbiamo avuto l’estremo piacere di avere due tracce completamente nuove e inedite, cui molto probabilmente altrimenti non saremmo mai riusciti ad ascoltare senza l’edizione di questo omaggio a RAM. 

Stiamo parlando di “Infinity Repeating” e di “Prime”, tracce che a quanto pare sono state tagliate poco prima dell’uscita dell’ultimo progetto finale dei produttori francesi oramai 10 anni fa. 

Sarebbe difficile spiegare quello che si prova durante l’ascolto, quindi vi invitiamo a farlo e a trarre le vostre personali conclusioni. 

A chi può interessare premettiamo solo che per quanto riguarda “Prime”, si nota oggettivamente il passaggio dal loro stile “Tron” (film Disney con colonna sonora strepitosa realizzata da loro), a Random Access Memories. 

Per quanto riguarda invece “Infinity Repeating“, chiediamo solo di godervi la vera voce di Julian Casablancas e di non paragonare la traccia con il capolavoro di Instant Crush, perché è altra roba. 

Come ormai sappiamo, seppur alcuni ancora ci sperino, il progetto di uno dei duo più importante per quanto riguarda la musica in generale, è oramai chiuso.

Con motivazioni chiare per chi segue il mondo “Daft”, forse meno per tutti gli altri;

Sta di fatto che per chiunque conosca anche un minimo i Robot più famosi della musica, sa che non sono mai stati i tipi di artisti che lucrano sui fan. Per fare un esempio pratico: avrebbero potuto fare un vero e proprio one last tour mondiale prima di sciogliersi, se solo lo avessero voluto. Detto ciò, Random Access Memories 10th è un vero e proprio regalo d’addio per i fan, e per questo, saremo sempre grati ai Robot, che si sono rivelati un po’ più umani dopo tutto.

Comments

Show More

Related Articles

Back to top button