Pete Bott ci racconta di ‘ARKLEY’ e della sua musica [Intervista]

Pete Bott è un DJ poliedrico con una carriera musicale lunghissima alle sue spalle. E’ produttore e cantante nel gruppo Deuce & Charger, ed ora fa anche parte del gruppo musicale Heads We Dance. E’ inoltre laureato in legge con specializzazione musicale. Ora vuole presentare il suo nuovo progetto solista ‘ARKLEY‘, portandoci beat disco house, bassline contagiose e molto funk. Tutto contenuto nel suo nuovo singolo Music (Over & Over)’ via @tileyardmusic.

Per celebrare il suo debutto e il suo nuovo singolo ARKLEY ha parlato con noi delle sue origini, ispirazioni e futuro.


Segui ARKLEY su | Spotify | Youtube | Instagram 


  • Sebastián: Ciao Pete, grazie per aver accettato l’invito! Molte congratulazioni per il tuo nuovo progetto artistico. Per iniziare, cerchiamo di scoprire qualcosa di più su ARKLEY. Che cosa significa ARKLEY? Puoi dirci qualcosa di più sul come sei arrivato al scegliere il tuo nome d’arte? 

ARKLEY: Hey – piacere mio! Molto felice di poter parlare con voi! Arkley è il nome di una zona nord di Londra vicino a dove vivevo l’anno scorso, cioè quando ho iniziato a lavorare su questo mio nuovo progetto. Stavo guidando in quella zona mentre mi recavo in studio per buttare giù qualche idea e tutti i cartelli per “Arkley” mi sono saltati all’occhio. Mi è subito sembrato un nome perfetto per il progetto. Inoltre, mi ricorda dove tutto ebbe inizio.

  • S: Quali sono i motivi dell’iniziare una carriera solista e del tornare indietro allo stile degli anni 90 e inizio 2000, con suoni disco house, synthwaves e bassline contagiose?

A: Dopo molti anni passati a far musica con amici, ho deciso di intraprendere un progetto solista in modo da poter provare qualcosa di diverso, e per poter creare musica che sia al 100% proveniente da me. Questo si nota nei suoni; non è stato del tutto intenzionale il riferirmi a suoni electro della fine anni 90 e inizio 2000, ma quella è stata la musica con la quale sono cresciuto e che ho sempre adorato. All’inizio ho pensato a qualche idea per il progetto che fosse in uno stile totalmente differente, e ho deciso di creare musica senza agenda o suoni già fatti. ‘Music (Over & Over)’ è stato uno dei primi singoli che mi hanno riportato alle mie prime ispirazioni musicali. Questo è lo stile che è più naturale per me, ed è anche quello che preferisco creare.

  • S: Ora che ti sei rinnovato, pensi di continuare a produrre alcuni tuoi stili precedenti nel progetto, oppure hai l’idea di continuare a creare nuovi suoni ed a lavorare a nuove produzioni come qualcosa di completamente separato dal tuo passato? 

– Ho imparato un sacco dal produrre drum & bass con Deuce & Charger e sicuramente ciò continua ad avere un’inflenza, per lo meno sul lato tecnico delle mie produzioni. Sono contento di poter prendere una pausa dal D&B, quanto meno per poco! Voglio esplorare il nuovo big beat e il nuovo electro, per poter immaginare di nuovo i suoni di produttori come i Chemical Brothers, Daft PunkBasement Jaxx. Voglio anche sviluppare i miei DJ set per renderli vari e coesi; 2manydjs / Soulwax sono di grande ispirazione, e sto lavorando per creare qualcosa di simile.

  • S: Hai fatto parte della scena musicale per molto tempo, prima con Heads We Dance, con suoni electro – indie rock, poi con Deuce & Charger e vibes energici dello stile DnB; qual è il motivo di questa transizione di genere musicale?

– Forse ho una soglia di attenzione molto breve!

  • S: Parlaci del primo singolo del tuo progetto ARKLEY – si parla del tuo debutto, giusto? Qual è stata l’ispirazione per questa traccia?

– Si, ‘Music (Over & Over)’ è il mio singolo di debutto. Adoro i primi album degli Avalanches, il lavoro dei Dust Brothers’ su Beck’s ‘Odelay’ e la traccia ‘Paul’s Boutique’ dei ‘Beastie Boys’; ho cercato di creare di qualcosa di simile. Mi sono divertito un sacco creando la traccia, che è nata senza un obiettivo ben chiaro in mente; le persone mi dicono che il disco li fa sentire bene. Sono molto felice di tutto ciò!

  • S: Infine, siccome ci stiamo dirigendo a tutta velocità nel 2022, che cosa ti eccita maggiormente a fine 2021, e qual è una cosa che non vedi l’ora di poter fare il prossimo anno? 

Sono molto entusiasta di poter suonare uno dei miei primi DJ show e non vedo l’ora di fare moltissime cose nel 2022. Qui c’è un assaggio di cosa potete aspettarvi: https://www.mixcloud.com/ARKLEY/dj-mix-sept-2021/. Mi sto divertendo tantissimo creando i miei set aggiungendo qualsiasi cosa mi capiti sotto mano e che mi piaccia. Per ora il mio preferito è un mix dei Queen con un disco di Gaspard Auge. So che mi hai chiesto una sola cosa, ma non posso non dire che sono veramente emozionato di poter rilasciare più musica nel 2022 – ho tante cose da farvi sentire; non vedo l’ora di poterle condividere con tutti!

Sebastian Zapata – EDM-Lab.com

Translater: Riccardo Zunino

Ascolta la playlist #Throwback che porta classici dal #2001 Ascoltala qui

Comments

Show More

Related Articles

Back to top button