Unlocked Music Festival con Fabri Fibra, l’EDM in Sicilia è morta

Premessa: scriviamo quest’articolo con un profondo senso critico, dato dalla nostra enorme incazzatura (passateci il termine) su ciò che continua ad avvenire nel panorama musicale Siciliano. Abbiamo visto nascere l’EDM nel 2009, abbiamo combattuto col nostro blog, il nostro ex radioshow e tanto altro per portare questa cultura in Sicilia. Nell’ambito clubbing abbiamo sempre sperato in una cambiamento musicale, ma a parte qualche rara eccezione, chi organizza in Sicilia non vuole capire cos’è che la gente vuole. Quindi se volete odiarci per questo articolo, fate pure, noi cerchiamo solo di aprire gli occhi agli organizzatori, agli addetti ai lavori ai fan che scelgono le serate in cui andare a divertirsi.

 

Unlocked Music Festival, realtà siciliana che da ben 6 anni organizza nel Palermitano il suddetto festival di stampo EDM, annuncia il primo Special Guest: Fabri Fibra… [E’ lecito un attimo di riflessione]  …Cosa? Si proprio lui, attualmente il massimo esponente del rap italiano nelle radio, nelle classifiche, su spotify….. Tanto di cappello si direbbe, è un grande artista, uno che smuove le masse ma… NON E’ UN’ARTISTA EDM

Gli organizzatori di Unlocked hanno da sempre portato grandi artisti in Sicilia, tentando di smuovere una situazione musicale sotto terra, da sempre. Ci riferiamo ad Hardwell nel 2016 (ma prima ancora nel lontanissimo 2012), Dimitri Vegas & Like Mike (2012), Daddy’s Groove e i Promise Land nel 2015, Nicky Romero, fino al recente 2017 con Martin Garrix (ne abbiamo parlato qui) e Paul Kalkbrenner. Loro hanno rivoluzionato il movimento musicale nella Sicilia occidentale, lasciando sperare di anno in anno che la cosa potesse cambiare, ma ora cosa succede? E’ come se si fossero accorti che l’EDM è morta? Sappiamo che non è così, ed è stupido pensarlo.

Allora cos’è? L’EDM non porta abbastanza soldi? Ce ne vogliono troppi per portare un dj? Il rischio di questo “gioco” non vale la candela? …Portiamo un fan adatto a mamme e ragazzini, riempiamo la spettacolare location di Castello a Mare e incassiamo come se non ci fosse un domani. E’ forse questo che hanno pensato?

Beh, chi siamo noi per dirlo? Nessuno e’ chiaro, ma i fan non la pensano così:

Ci basta fare un giro sugli account social per confermare la nostra teoria: i fan vogliono l’EDM, la gente vuole saltare sui drop bigroom e sognare a ritmo di Calling e In My Mind; Quella che una volta era solo una ristretta nicchia ora è una massa che grida three, two, one… Go e salta fino allo sfinimento dei legamenti delle gambe. I ragazzi vogliono Hardwell, Armin Van Buuren e Afrojack, vorrebbero vivere il sogno del Tomorrowland in casa propria. Ma niente, rimane solo una speranza, che lentamente muore insieme alla fine di un ciclo musicale. Ci saranno altri guest per Unlocked? Forse, la nostra speranza è che siano djs in grado di portare ancora un po’ di EDM in Sicilia, perchè ne abbiamo veramente bisogno

La nostra è una riflessione personale. Per qualcuno potrebbe sembrare una critica verso il duro lavoro di questi organizzatori, forse è così, o forse no. Ognuno scegli di investire i propri soldi come vuole. Oggi, quel poco di movimento EDM che c’è stato in Sicilia in questi anni, si rinchiude in una bara e muore. Speriamo non definitivamente.

AGGIORNAMENTO DEL 24 APRILE 2018: c’è una news su un altro evento targato Unlocked (non sappiamo se sarà lo stesso del 2 Giugno), sembra che oltre a Fabri Fibra, l’organizzazione palermitana porterà anche Sfera Ebbasta. Altre voci di corridoio hanno spoilerato un possibile Gigi D’agostino ed un possibile maxi evento EDM tra Luglio ed Agosto. Continuate a seguirci per maggiori info.

 

Comments